REPETITA IUVANT :- “IMMOBILI FANTASMA” termine per la regolarizzazione al 30 aprile 2011

Nonostante le richieste di proroga  formulate e  trasmesse alle ISTITUZIONI COMPETENTI, a tutt’oggi,  resta  il 30 aprile il termine per accatastare i fabbricati finora sconosciuti all’Agenzia del Territorio, i cosiddetti “immobili fantasma”. Chi possiede un immobile la cui planimetria non è depositata al Catasto o non è conforme allo stato di fatto ha ancora pochi giorni di tempo per regolarizzare tale situazione senza incorrere in sanzioni. Si evidenzia  che  l’immobile risulterebbe senza mercato, dal momento che non è più possibile venderlo se non è stato censito in catasto o è difforme alla planimetria depositata. L’Agenzia del Territorio ha comunque la possibilità di attribuire una rendita presunta a partire dal 2 gennaio 2011, con oneri a carico dell’interessato, oltre ad una sanzione catastale, per ogni unità immobiliare, che va da un minimo di 258 euro ad un massimo di 2.066 euro, e alle ulteriori sanzioni di carattere fiscale. La sanatoria riguarda non solo immobili fino ad oggi sconosciuti al Catasto, ma anche quelli per i quali sono stati effettuati interventi di ristrutturazione o cambio di destinazione d’uso senza variazione catastale. L’Agenzia del Territorio effettuerà dei controlli incrociati tra le pratiche edilizie presentate e le denunce di variazione depositate. Restano esclusi dall’obbligo di variazione catastale gli interventi che non comportano modifiche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: