I CONTRIBUTI DOVUTI DAI GEOMETRI AL COLLEGIO EQUIVALGONO A TASSA

La legge riconosce ai Consigli professionali una potestà impositiva che l’iscritto deve assolvere se vuole appartenere all’Albo I contributi dovuti dai Geometri al Collegio Provinciale hanno natura fiscale.

Lo hanno stabilito le Sezioni unite della Corte di cassazione, con la sentenza 1782 depositata il 26 gennaio 2011.
I contributi, infatti, hanno le stesse caratteristiche e scopi della “tassa” poiché la legge riconosce al Consiglio «una potestà impositiva rispetto a una prestazione che l’iscritto deve assolvere obbligatoriamente», non avendo alcuna possibilità di scegliere se versare o meno la tassa annuale o d’iscrizione all’albo, al pagamento della quale è condizionata la propria appartenenza all’ordine. Del resto, uno degli elementi che caratterizza il tributo è proprio la doverosità della prestazione.
 
E la tassa d’iscrizione e quella annuale sono dovute per il legittimo esercizio della professione.
 
Peraltro, rilevano i giudici, l’importo non è commisurato al costo del servizio reso o al valore della prestazione erogata, ma alle spese necessarie per il funzionamento dell’ente, «al di fuori di un rapporto sinallagmatico con l’iscritto».
Secondo la Cassazione, altro elemento determinante che fa propendere per la qualificazione della natura tributaria della prestazione è il collegamento «alla spesa pubblica riferita a un presupposto economicamente rilevante», vale a dire il legittimo esercizio della professione per il quale è conditio sine qua non l’iscrizione in un determinato albo.
Quindi, la provvista dei mezzi finanziari necessari all’ente che è delegato dall’ordinamento al controllo dell’albo per la tutela dei cittadini, che sono i potenziali fruitori delle prestazioni professionali degli iscritti.
In effetti, la giurisdizione tributaria non si determina più facendo riferimento ai singoli tributi, tassativamente indicati, come previsto prima della riforma attuata con l’articolo 12 della legge 448/2001. La competenza a decidere dei giudici tributari si estende ora ai «tributi di ogni genere e specie» 
 
I Colleghi tutti sono invitati ad un momento di riflessione circa l’argomento proposto nell’articolo.
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: