ESENTI DA IVA I CORSI PER MEDIATORI E CONCILIATORI PROFESSIONISTI

 L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 47 del 18/04/2011 chiarisce il  corretto trattamento fiscale delle attività formative organizzate nel campo della mediazione/conciliazione civile.

In particolare L’Agenzia delle Entrate  ricorda che non scontano l’imposta sul valore aggiunto le prestazioni educative dell’infanzia e della gioventù e, più in generale, tutte le attività didattiche, anche per la formazione, l’aggiornamento, la riqualificazione e riconversione professionale, rese da istituti o scuole riconosciuti da pubbliche amministrazioni e da Onlus. Per istituti e scuole però non si intendono soltanto gli organismi scolastici in senso stretto, ma tutti gli enti che a trecentosessanta gradi operano nel settore della formazione, purché lo Stato riconosca la loro finalità didattica. Una definizione che comprende anche i corsi di formazione per mediatori organizzati dagli enti di formazione autorizzati dal Ministero della Giustizia e, dunque, sottoposti al suo controllo e alla sua vigilanza.

Risoluzione in documento formato pdf

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: